La notte degli Oscar: Vincitori + Commento

Finito, ci si rivede l’anno prossimo!

Voi l’avete vista in diretta? Siete stati dei temerari? Beh io no.
Con un giorno di differita ho recuperato questa serata decisamente monotematica.
Ma prima del commentino riepiloghiamo chi ha portato a casa la statuetta!

Miglior film

La grande scommessa
Il ponte delle spie
Brooklyn
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Room
Il caso Spotlight – VINCITORE

Miglior regia

Adam McKay – La grande scommessa
George Miller – Mad Max: Fury Road
Alejandro Gonzales Inarritu – Revenant – VINCITORE
Lenny Abrahamson – Room
Tom McCarthy – Il caso Spotlight

Miglior attore protagonista

Bryan Cranston – Trumbo
Matt Damon – Sopravvissuto -The Martian
Leonardo DiCaprio – Revenant – VINCITORE
Michael Fassbender – Steve Jobs
Eddie Redmayne – The Danish Girl

Miglior attrice protagonista

Cate Blanchett – Carol
Brie Larson – Room – VINCITRICE
Jennifer Lawrence – Joy
Charlotte Rampling – 45 anni
Saorsie Ronan – Brooklyn

Miglior attore non protagonista

Christian Bale – La grande scommessa
Tom Hardy – Revenant
Mark Rylance – Il ponte delle spie – VINCITORE
Mark Ruffalo – Spotlight
Sylvester Stallone – Creed

Miglior attrice non protagonista

Jennifer Jason Leigh – The Hateful Eight
Rooney Mara – Carol
Rachel McAdams – Spotlight
Alicia Vikander – The Danish Girl – VINCITRICE
Kate Winslet – Steve Jobs

Miglior sceneggiatura originale

Il ponte delle spie
Ex Machina
Inside Out
Spotlight – VINCITORE
Straight Outta Compton

Miglior sceneggiatura non originale

La grande scommessa – VINCITORE
Brooklyn
Carol
The Martian
Room

Miglior film straniero

El abrazo de la serpiente (Colombia)
Mustang (Francia)
Il figlio di Saul (Ungheria) – VINCITORE
Theeb (Giordania)
A War (Danimarca)

Miglior film d’animazione

Anomalisa
Boy and the World
Inside Out  – VINCITORE
Shaun – vita da pecora
Quando c’era Marnie

Miglior montaggio

La grande scommessa
Mad Max Fury Road – VINCITORE
Revenant
Spotlight
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior scenografia

Il ponte delle spie
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Sopravvissuto – The Martian
Revenant

Miglior fotografia

Carol
The Hateful Eight
Mad Max Fury Road
Revenant – VINCITORE
Sicario

Migliori costumi

Carol
Cenerentola
The Danish Girl
Mad Max Fury Road – VINCITORE
Revenant

Miglior trucco e acconciature

Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve
Revenant

Migliori effetti speciali


Ex Machina – VINCITORE

Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior sonoro

Il ponte delle spie
Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior montaggio sonoro

Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior colonna sonora originale

Il ponte delle spie
Carol
The Hateful Eight – VINCITORE
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior canzone

Earned It – 50 sfumature di grigio
Manta Ray – Racing Extinction
Simple Song #3 – Youth
Til It Happens To You – The Hunting Ground
Writing’s On the Wall – Spectre VINCITORE

Miglior documentario

Amy – VINCITORE
Cartel Land
The Look of Silence
What Happened, Miss Simone?
Winter of Fire: Ukraine’s Fight for Freedom

Miglior corto documentario

Body Team 12
Chan, beyond the Lines
Claude Lanzmann: Spectres of the Shoah
A Girl in the River: The Price of Forgiveness – VINCITORE
Last Day of Freedom

Miglior cortometraggio

Ave Maria
Day One
Everything Will Be OK
Shok
Stutterer – VINCITORE

Miglior cortometraggio d’animazione


Bear Story – VINCITORE

Prologue
Sanjay’s Super Team
We Can’t Live without Cosmos
World of Tomorrow

Cosa ne penso? Eccovi il video trallallero trallallà!

So che eravate tutti preoccupati per la storia del succo di frutta, ho voluto rassicurarvi!

 

Advertisements

13 pensieri su “La notte degli Oscar: Vincitori + Commento

  1. Grandissima Doppia W, ormai ti vedo lanciatissima con i tuoi video! 🙂

    La cerimonia degli Oscar ormai sono un paio di anni che non la seguo in diretta. Un po per impegni di lavoro, un po perché sono sempre via via di una noia insostenibile [e dopo 5 ore di diretta, la palpebra cade inevitabilmente in picchiata].

    Chirs Rock è un grandissimo comico [e sottolineo “comico”, non “attore comico”, nei suoi film difficilmente fa ridere anche me] purtroppo però quando si parla di cerimonie importanti e sfarzose diventano tutti dei bravi soldatini, vedi Seth MacFarlane che con i Griffin e Ted si crede tanto irriverente ma quando ha dovuto presentare gli Oscar è diventato un angioletto…Forse solo Ricky Gervais riesce sempre a farsi amare/odiare mantenendo il suo stile [guardati le sue aperture dei Golden Globe, è geniale nella sua cattiveria].

    L’orchestra c’è stata anche l’anno scorso! Ma anche l’anno scorso era ben nascosta sotto il tappeto quindi è possibilissimo che tu te la sia persa 😀

    Liked by 1 persona

    1. La durata è uno degli aspetti che purtroppo ti porta a vedere solo i momenti salienti, ma tendo sempre a volere tutto per non perdermi nessuno dei siparietti, o reazioni sulle facce degli attori/recisti ecc… Peccato che non ci siano stati 😄
      Gervais a me è piaciuto un sacco quest’anno, me la sono goduta quella cerimonia!
      E l’orchestra…. Proprio il vuoto! Ma perché si ostinano a metterà li?

      Liked by 1 persona

      1. Probabilmente per dare più spazio/visibilità sul palco…..dove però accade poco o niente [quest’anno non ci sono stati stacchetti di ballo vero?] quindi effettivamente non ha proprio senso nasconderli manco fossero dei banditi ricercati.
        Misteri dell’Academy!

        Mi piace

    2. Ciao Pizza,
      scusa se ti rompo pure nei blog altrui ma ho letto un tuo commento su Chris Rock e non mi riesco a tenere a fregno l’anima da professorino saccentino che si dibatte sotto un sottile strato di epidermide…

      Per lungo tempo ho pensato di Chris Rock le stesse identiche cose che hai detot tu, finchè non ho visto il film TOP FIVE (questo il link wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Top_Five )
      Top Five è una commedia intelligente, per certi aspetti caustica verso un certo mondo dello star system, nella quale Chris Rock fondamentalmente porta in giro se stesso e il suo mondo ma lo fa con arguzia e, soprattutto, con intelligenza. Tra l’altro questo film Rock l’ha anche scritto e diretto dimostrando una maturità e una competenza che mai avrei pensato.
      Dagli una chance e fammi sapere (sempre che tu non l’abbia già visto e cestinato….)
      PS: poi sul fatto che sul palco dell’Academy diventano tutti agnellini è un dato di fatto incontestabile…

      Liked by 3 people

      1. Carissimo Lap! Non mi disturbi affatto [semmai dovresti chiedere alla padrona di casa 😀 ] anzi, quando si parla di “visioni consigliate” sono sempre tutto orecchie!

        Quando ho detto che Chris Rock non mi faceva ridere nei film probabilmente ho esagerato [ci sono commedie in cui l’ho adorato come in DOGMA o L’ALTRA SPORCA ULTIMA META] quello che intendevo è che come comico perde molto del suo smalto quando ha a che fare con uno script o un personaggio “non suo”. Stessa cosa per altri comici, ma al contrario di un Sandler o un Ferrel, Rock finisce sempre per fare la spalla o il personaggio secondario e difficilmente mi rimane impresso.

        Top Five non l’ho mai visto [recupererò senz’altro] ma già il fatto che sia stato scritto da lui mi fa pensare a qualcosa di più personale e adatto al suo tipo di comicità [e comunque ho visto che c’è un cast di prim’ordine quindi un posto nella mia watchlist se lo guadagna sicuro]!

        Liked by 3 people

  2. LDC meritava l’oscarrafone già per THE WOLF OF WALL STREET
    ma l’academy è molto puritana e non ha voluto premiare un personaggio così poco edificante; invece il personaggio Glass è “pulito” (dice molto meno FUCK e il fatto che abbia avuto un figlio da un’indiana testimonia che non è razzista)
    anche Scorsese, adesso che ci penso, meritava la statuetta già dai tempi dei GOOD FELLAS, delle GANGS OF NEW YORK ecc
    diciamo che nella vita bisogna saper aspettare e non perdere mai la speranza

    Mi piace

    1. Sicuramente, e sicuramente anche non credere troppo negli Academy 😀

      Che poi ora che ci penso il più bel discorso forse quest’anno lo hanno fatto gli scrittori di Spotlight, forse uno dei pochi discorsi veramente ispirati, e speranzosi di quest’anno…

      Liked by 1 persona

  3. Mi unisco subito al carissimo Pizza Dog (ti invito anzi a chiamarlo con il suo vero nome, che è “El Burrito Perrito”, come testimoniato anche dalle intercettazione della NSA, comparse in un leak recentemente) per congratularmi con te per questa nuova avventura in video, in cui sei sul serio lanciatissima!

    Aggiungo anche che, mentre non gradirei mai una vera e propria recensione fatta in video (perché mi verrebbe a mancare visivamente la parte testuale, da rileggere con calma, anche su altri supporti e device), al contrario una tua esternazione generale e simpaticamente colloquiale, come quella che hai fatto sulla Notte degli Oscar, si presta perfettamente al video ed infatti questo terzo video secondo me è nettamente il migliore dei tre.

    Ciò che intendo è che ogni narrazione ha il suo medium ideale ed un sapiente uso del video è proprio quello che stai facendo tu sul tuo canale: l’altro giorno stavo guardando ed ascoltando una splendida recensione della versione integrale del capolavoro pasoliniano di “Salò o le 120 giornate di Sodoma” ad opera di uno youtuber espertissimo che, però, faceva una profonda tristezza, con la sua bella webcam fissa sul suo faccione che parlava, parlava, parlava, anche di cose complesse, con riferimenti che avrebbero necessitato di link di collegamento a specifiche pagine web o magari delle immagini.

    Insomma in video non va bene tutto, no ed è un vero mondo ancora tutto da scoprire (chi segue il mondo degli youtuber di punta, quei pochissimi che fanno davvero i big money, vede cosa si inventano ogni volta per essere attrattivi!).

    Sulla Notte degli Oscar mi sono già spellato i polpastrelli per commnatre in lungo in largo sui post di Lapinsù, PizzaDog, Wwayne, Dave e Blackgggrl e più o meno i giudizi sono unanimi: un “whaoo” per la Vikander (con il sotto-mugugno a tormentone “era meglio se le davano il premio per Ex-Machina”) e DiCaprio, un “ci sta, dai” per il bottino del Pazzo Massimo, un “era meglio Ruffalo” per l’Oscar a Mark Rylance (moooolto raccomandato, come attore) ed un “Mah!” per Spotlight… Stallone? Beh, seriously, va già bene quello che ha fatto con i globi, dai!

    Bye!

    Mi piace

    1. El burrito perrito? Ahahahahhaahah, da oggi in poi lo chiamerò così!
      Sono felice sia il migliore dei 3, diciamo che una volta capiti gli errori cerco di non ripeterli 🙂
      Però ci hai visto lungo sai? Secondo te perché non c’è ancora una video recensione, e perché il prossimo commento a “lo chiamavano Jeeg Robot” lo scriverò?
      Esattamente per i motivi che hai citato tu, da una parte mi sento più sicura di me nel scrivere un commento approfondito, mi perderei sicuramente a parlare di altro, o dimenticherei qualcosa, invece potendo rileggerlo ad oltranza ho la possibilità di farlo nei migliori dei modi possibili.
      E poi semplicemente, non so… Ha un altro senso, un’altra serietà (per me).
      Forse quando capirò e troverò un modo più coinvolgente di farlo in video, ci proverò, ma nel mentre torno alla vecchia me, la versione originale.
      P.s. piano piano sto recuperando tutti i commenti sulla nottata!

      Liked by 1 persona

  4. Dico la verità, a me le notti degli Oscar non annoiano mai… sarà perchè sono abituato a commentarle in diretta con diversi miei amici cinefili (e nottambuli) e, tra un commento e l’altro sui vari social, anche stavolta mi è davvero volata! E’ vero però che guardarla in differita, con i vincitori già conosciuti, non è proprio la stessa cosa. Un po’ come la minestra riscaldata…
    Riguardo Chris Rock, nemmeno io lo conosco bene ma devo dire che la sua conduzione mi è sembrata molto poco spontanea e abbastanza “nervosa”. Insomma, non mi pareva che fosse affatto a suo agio nella veste di presentatore.
    Sono lontani ormai i tempi (memorabili) del grande Billy Cristal, forse il miglior anchorman che abbia mai avuto Hollywood.

    p.s. non ho capito bene dal video: dov’è che sei stata esattamente? Hai visitato (fisicamente, dico) uno studio che cura gli effetti speciali? wow!!

    Mi piace

    1. Non parlo di noia, ma neanche di risate e divertimento, sono stata più che altro irritata a volte, e delusa altre.
      Sì tu hai pienamente ragione per la minestra riscaldata e anche arrivare ad una sola sera dopo senza spoiler è una gran fatica!
      Nel video sì, parlo di quando sono andata a visitare questa società a Londra, loro fanno effetti speciali, li non si legge ma mi ricordo solo il premio ricevuto per Gravity, gli altri ehhmmm
      Però non l’ho proprio “visitata”, un mio amico lavorava li, e allora mi ha fatto entrare 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...